30 Mar

Difendi il Bello, Combatti il Falso. Call per i Soci. Museo Archeologico di Paestum

Carissimi soci,

con l’obiettivo di ripetere l’incontro organizzato a Milano Bicocca lo scorso Novembre, sul tema “Difendi il Bello, Combatti il Falso” (a cui hanno partecipato oltre 70 giornalisti lombardi), e riuscire contestualmente a prendere contatto con siti e musei per far conoscere la nostra Associazione e le singole attività dei soci, ho pensato di incontrare il nuovo responsabile del sito archeologico e del Museo di Paestum, Dott. Peter Zuchtriegel, uno dei venti esperti stranieri nominati come responsabili dal Ministero nei più importanti siti italiani.

Ho potuto apprendere che per il periodo 18 Maggio – 30 Settembre (o alternativamente a inizio Ottobre) è in progetto una mostra proprio presso il Museo Archeologico di Paestum sul tema TRAFUGAMENTI, FURTI E FALSI. Tale occasione si presta bene per organizzare la Seconda Edizione della Giornata AIAr “Difendi il Bello , Combatti il Falso” ampliando il target di riferimento non solo ai giornalisti, come accaduto a Milano, ma anche ad un pubblico più ampio di esperti e non. La data proposta per il convegno ricade nella prima decina di Luglio.

Il Dott. Zuchtriegel ha manifestato la propria disponibilità a collaborare con l’Associazione, firmando un accordo di programma fra le parti, proponendo inoltre la possibilità di poter, in sede di mostra e giornata, presentare risultati di analisi fatte proprio su alcuni dei loro reperti.

Con questo obiettivo il consiglio Direttivo ha pensato di proporre una Call fra i ricercatori dell’AIAr, chiedendo la disponibilità per eseguire delle indagini del tipo “vero/falso” suimateriali indicati dal Museo Archeologico di Paestum: ceramiche, pigmenti su lastre e bronzi. I risultati dovranno poi essere presentati in sede di convegno e/o all’interno della mostra.

Ogni gruppo di ricerca dovrà dare disponibilità a:

  1. indicare una sola metodologia di studio che intende applicare ai materiali sopra indicati;
  2. dare la disponibilità a realizzare un massimo di n.3 indagini (da 1 a 3);
  3. dare disponibilità, nel caso vi sia l’esigenza, di fare le analisi in situ;
  4. impegnarsi a realizzare le analisi e fornire il report dei risultati entro il 15 Maggio 2016;
  5. dare la disponibilità a partecipare al convegno.

I soci (in forma singola, di gruppi di ricerca, laboratori o aziende) interessati a partecipare devono inviare email con le risposte ai singoli quesiti sopra indicati entro e non oltre il 12 Aprile 2016, all’indirizzo presidente@associazioneaiar.com

Conseguentemente alle vostre adesioni al progetto, costituiremo gruppi di lavoro nazionali per tipologia di reperti, stabilendo modalità organizzative specifiche per la realizzazione delle analisi. Per quanto concerne la copertura dei costi, mi auguro che i soci possano vedere questa occasione come un investimento per rendere visibile le attività del proprio gruppo di ricerca. In caso di misure da realizzare presso il sito Archeologico di Paestum cercheremo per quanto possibile di contribuire alla copertura dei costi.

Questa iniziativa intende anche essere la naturale estensione della Rassegna Arte e Scienza, consentendo all’Associazione di avere rapporti diretti con i nuovi responsabili di siti e musei: ciò permetterà sia di definire accordi formali fra AIAr e singoli siti/musei, sia di accreditare i soci (o gruppi di lavoro) presso tali importanti potenziali utenti.

È intenzione dell’Associazione proporre il format così definito presso altre realtà culturali italiane.

Con l’augurio che numerosi possiate rispondere alla Call, vi saluto cordialmente.

Carmine Lubritto
Presidente AIAr