Webinar Network AIAR-Aziende

L’Associazione Italiana di Archeometria, in collaborazione con le aziende che partecipano al network, propone una serie di webinar informativi sulle più recenti tecnologie e i più innovativi prodotti del mercato.

  • 27 APRILE 2021
  • 11 MAGGIO 2021
  • 18 MAGGIO 2021
  • 25 MAGGIO 2021
  • 31 MAGGIO 2021
  • 8 GIUGNO 2021

Il futuro del monitoraggio ambientale nei musei

MARTEDI’ 27 APRILE 2021 – ORE 10.00

La preservazione dei beni artistici e culturali è un argomento importante in Italia. Il mantenimento dei parametri microclimatici nelle zone espositive e delle opere di maggior pregio all’interno di specifici valori sono fondamentali per la preservazione nel lungo termine. Norme tecniche come la UNI 10829:1999, ma anche leggi come il D.M. n.10 Maggio 2001 sono state studiate per definire gli standard nella conservazione dei beni ed in particolare per definire le condizioni microclimatiche ideali e le misurazioni che devono essere eseguite.

Ti invitiamo a partecipare al nostro webinar con il supporto dell’associazione AIAr – Associazione italiana di archeometria – per parlare di:

  • I parametri da monitorare per preservare le opere d’arte
  • Nuove tecnologie più efficienti e non invasive
  • Presentazione di un’installazione reale al Museo Diocesano di Lanciano (CH). A cura della D.ssa Giarrocco – Storica dell’arte, addetta all’inventario e alla gestione del patrimonio culturale mobile dell’Arcidiocesi di Lanciano – Ortona

Scarica la locandina: locandina

Guarda la registrazione video

Imaging Multispettrale, da semplice indagine preliminare a tecnica diagnostica indispensabile? Un caso studio, il Bianco di Zinco (ZnO)

MARTEDI’ 11 MAGGIO 2021 – ORE 10.30

Le tecniche di indagine Multispettrale sono disponibili per la Diagnostica dei Beni Culturali da decenni, la più conosciuta forse e’ la Fluorescenza UV indotta e subito a seguire la Riflettografia Infrarossa, da sempre considerate indagini preliminari, non sempre analizzate con attenzione. Negli ultimi anni la disponibilità di fotocamere preparate per il Multispettrale nel range UV-VIS-NIR (350-1.100 nm) e con costi contenuti, congiuntamente allo sviluppo di sorgenti luminose a LED a diverse lunghezze d’onda, hanno permesso l’implementazione di molte indagini specifiche su alcuni pigmenti (Blu Egizio, Lacche, Giallo e Rosso di Cadmio, Solfuro di Zinco, Rutilo ecc. ecc.). In questa presentazione indagheremo sulla possibilità di utilizzare la Riflettanza UV (UVR) per il mapping del Bianco di Zinco (ZnO). Relatori:

  • Davide Manzini – Madatec S.r.l.

Arte, restauro ed LCMS: il supporto della spettrometria di massa per la conservazione dei beni culturali

MARTEDI’ 18 MAGGIO 2021 – ORE 10.00

La spettrometria di massa è una tecnica che ben si presta per il monitoraggio e la conservazione dei beni culturali: grazie alla versatilità e sensibilità degli strumenti è possibile condurre analisi utili per l’identificazione dei coloranti naturali all’interno di arazzi antichi. A tal proposito Shimadzu Italia e il dipartimento di Chimica dell’università degli Studi di Milano hanno sviluppato una metodologia interessante per individuare, all’interno di un arazzo appartenente all’importante Ciclo delle Storie di Ulisse (1660 circa) e conservato presso il Palazzo del Quirinale a Roma, i coloranti impiegati dalle antiche manifatture. L’arazzo è stato messo a disposizione dalla Scuola di Restauro di Botticino (Brescia) con cui il Dipartimento di Chimica ha una convenzione di collaborazione scientifica.

Ti invitiamo a partecipare al nostro webinar con il supporto dell’associazione AIAr – Associazione Italiana di Archeometria – per conoscere Shimadzu, la nostra realtà, i nostri strumenti e approfondire tutti gli aspetti delle analisi sugli arazzi antichi. Relatori:

  • Paolo Redegalli – Product Specialist LCMS, Shimadzu Italia S.r.l.
  • Paola Fermo – Professore Associato, Università degli Studi di Milano Dip. di Chimica

Recenti evoluzioni nella strumentazione per analisi non invasive sulle opere d’arte. Strumenti portatili, mapping e combinati

MARTEDI’ 25 MAGGIO 2021 – ORE 10.00

XRF è una tecnica analitica che permette di ottenere analisi elementari su oggetti d’arte ed è considerata una tecnica core negli studi sulle opere artistiche. I dati ottenuti vengono processati e utilizzati per varie attività dalla conservazione e restauro fino alla ricostruzione della “storia” di un oggetto artistico. Bruker è molto attiva in questo ambito e offre un intero portafoglio di strumentazione per analisi di laboratorio o in campo partendo da strumenti leggeri e ultra portatili fino ai più sofisticati strumenti di mapping. Al portafoglio d’offerta già vasto e variegato si è recentemente affiancata una linea di prodotti direttamente realizzati in stretto collegamento con i nostri uffici di Ricerca e Sviluppo con la finalità di esplorare la combinazione della tecnica XRF con tecniche di analisi complementari. Nelle misure effettuate si individua un unico soggetto in analisi (puntuale o di superficie) che viene posto sotto analisi con un unico strumento.

Nel corso del webinar tratteremo delle novità relative al nostro portafoglio di strumentazione e introdurremo la nuova linea di prodotti. Ascolteremo poi la testimonianza diretta di due importanti Scienziate che ci racconteranno le loro sfide nell’approntare un laboratorio di ricerca in condizioni particolari e le soluzioni trovate.

L’agenda si compone quindi come di seguito:

  • Recenti evoluzioni nella strumentazione per analisi non invasive sulle opere d’arte Michele Gironda, Global Market Segment Manager Art & Conservation – Bruker Nano Analytics
  • Novità dai nostri laboratori R&D: combinando l’XRF con tecniche di analisi complementari Alessandro Tocchio, Sales Manager – XGLab/Bruker
  • Strumentazione portatile e archeologia da campo: sfide tecniche e prospettive di ricerca Claudia Sciuto, Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, Università di Pisa, e Simona Raneri, ICCOM-CNR, Pisa

Un sistema integrato per la digitalizzazione del patrimonio storico: dal rilievo al modello digitale

LUNEDI’ 31 MAGGIO 2021 – ORE 10.00

Introduzione ai servizi e agli strumenti offerti da ACCA software:

  • usBIM, il sistema integrato per la digitalizzazione del costruito
  • Esempi di rilievo digitale e modellazione HBIM di edifici storici, con interventi di conservazione, analisi delle lesioni e quadro fessurativo (Chiesa al Monte, San Pietro in Vinculis, Rotonda di Palladio) e analisi degli aspetti legati all’archeologia
  • Rilievo digitale e ricostruzione del parco archeologico di Liternum e navigazione in realtà virtuale immersiva

Relatori:

  • ing. Nicola Furcolo, ACCA software
  • ing. Giovanni Esposito, ACCA software
  • arch. Danilo Dello Buono, ACCA software

Scarica la locandina

Guarda la registrazione video

Progetto RE-SEMIRTO: Rete di Sensori Wireless per il Monitoraggio del Microclima nel Real Sito di Carditello

MARTEDI’ 8 GIUGNO 2021 – ORE 15.00

Il webinar sarà occasione per presentare il progetto RE-SEMIRTO, il quale intende proporre ed attuare nuovi approcci, nuove metodologie e nuovi strumenti per la conservazione, valorizzazione del Real Sito di Carditello, utilizzando innovative tecnologie di analisi ambientale ed archeometrica, ma vuole anche fornire strumenti tecnologici utili a migliorare la fruizione del bene, mettendo a disposizione dei gestori e dei visitatori le conoscenze acquisite dalla applicazione delle metodologie scientifiche ai beni culturali.

Relatori

  • Carmela Vetromile, Energreenup S.r.l.
  • Antonio Spagnuolo, Energreenup S.r.l.
  • Maria Francesca Alberghina, S.T.Art-Test S.a.s.

Guarda la registrazione video